Presepe di Franco Artese visitabile nella Cattedrale di St. Patrick, NY

Presepe di Franco Artese visitabile nella Cattedrale di St. Patrick, NY

L’allestimento del presepe artistico del lucano Franco Artese presso la Cattedrale di St. Patrick, promosso da APT per conto della Regione Basilicata e accolto favorevolmente dalla Diocesi di New York, grazie al sostegno del Consolato italiano e dell’ENIT, e con il supporto di Sviluppo Basilicata, è sicuramente un traguardo indiscusso che premia la qualità del popolo lucano, della sua capacità artistica e artigianale e della bellezza dei luoghi da cui tra l’altro è ispirata l’opera del maestro di Grassano.

Il presepe potrà essere ammirato a New York durante tutto il mese di dicembre, in concomitanza quindi con le festività natalizie, ed essere così essere apprezzato da numerosissimi visitatori.

La Regione Basilicata ha inoltre inteso cogliere il grande richiamo che sarà costituito dall’esposizione del presepe lucano, per promuovere in concomitanza un’altra iniziativa, che metterà in vetrina a New York i prodotti dell’agroalimentare lucano, vera eccellenza che sta conquistando l’interesse e l’apprezzamento in tutto il mondo.

Per tutto il mese di dicembre, infatti, grazie al progetto di internazionalizzazione della Regione Mapping Basilicata, sarà possibile degustare e acquistare i prodotti tipici lucani per scoprire così i sapori genuini e autentici della nostra terra. Nelle location accuratamente selezionate dai distretti agroalimentari della Basilicata, saranno esposti i prodotti Basilicata Fine Foods, marchio appositamente creato con il progetto Mapping Basilicata, che raggruppa in sé le aziende agroalimentari del territorio che hanno voluto aderire all’iniziativa.

La Basilicata in questo appuntamento ha così scelto di esportare non solo un prodotto, ma l’identità di un territorio, lanciando allo stesso tempo un messaggio forte di accoglienza e inclusione. Accoglienza legata tanto al settore turistico, che include ovviamente anche quello enogastronomico, quanto al tema della solidarietà, valore indiscusso e di appartenenza del popolo lucano, sottolineato tra l’altro da una scena raffigurante una famiglia di migranti posta all’interno del presepe di Artese.

“Si tratta di un’operazione quanto mai strategica e ben costruita, frutto di un lavoro sinergico tra Regione Basilicata, Apt e Sviluppo Basilicata, che consentirà ai lucani residenti a New York, ma soprattutto ai tantissimi americani che visiteranno la Cattedrale e la città durante le feste natalizie, di conoscere e apprezzare la straordinaria unicità delle nostre eccellenze”, ha commentato il Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella.

“L’arte del maestro Artese e i prodotti di qualità della tradizione enogastronomica lucana ci portano oltre oceano – ha proseguito il Governatore – esportando così i valori della nostra tradizione che insieme alle bellezze paesaggistiche e naturalistiche fanno della Basilicata una terra straordinaria per molti ancora da scoprire. E sapranno essere un ottimo volano per attivare sul territorio lucano un incremento turistico e nuove relazioni commerciali con i nostri produttori”.
“Il progetto di internazionalizzazione Mapping Basilicata – afferma Giampero Maruggi, amministratore unico di Sviluppo Basilicata – che ha visto per il periodo 2014 e 2015 un intenso coinvolgimento dei principali distretti produttivi della Basilicata e di Sviluppo Basilicata, soggetto gestore del Progetto per conto della Regione Basilicata, che hanno portato nei mercati target (Europa, Inghilterra, Russia e USA) le eccellenze lucane, si conclude in maniera straordinaria con l’arrivo a New York.
Le attività di incoming e outgoing a supporto delle imprese dei principali distretti produttivi della Basilicata (quelli dell’agroalimentare, del mobile imbottito e della corsetteria) con i tre marchi Basilicata Fine Foods, Casa Matera e B_wear, hanno fatto risvegliare l’orgoglio dei produttori lucani avviandole, ed in alcuni casi sostenendole, su nuovi percorsi di internazionalizzazione.
L’arrivo a NY insieme con il Presepe di Artese, lo consideriamo un regalo che gratifica il nostro lavoro, quello delle aziende e di tutto il popolo lucano”.
“Il presepe artistico di Francesco Artese – dichiara il direttore generale dell’Apt Basilicata, Gianpiero Perri – si conferma uno straordinario veicolo di promozione dell’immagine regionale, della qualità dell’artigianato artistico lucano e soprattutto delle tradizioni religiose e dei valori di solidarietà e di accoglienza, valori universali che connotano la cultura dei lucani. Valori sottolineati nel Presepe realizzato per la Cattedrale di Saint Patrick con la messa in scena anche di una famiglia di emigranti, quale omaggio alla comunità americana e, in particolar modo, alla comunità italo-americana, di cui fanno parte anche tanti lucani, e a tutti gli emigrati che hanno fatto grande l’America. Un simbolo particolarmente significativo – precisa Perri – in un tempo segnato da drammatici fenomeni di emigrazione in Italia e in Europa. Il Mistero del Natale nel contesto suggestivo dei Sassi di Matera consente inoltre di richiamare, ancora una volta, l’attenzione sull’unicità del paesaggio culturale materano e sull’investitura di Matera a Capitale europea della cultura 2019. Si delinea così – conclude – una importante e qualificata opportunità per presentare una immagine forte e caratterizzata della Basilicata “autentica” a centinaia di migliaia di americani previsti per il Natale a Saint Patrick.”

tratto da Sassilive (leggi articolo originale)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *