In foto Vincenzo Tiri

In foto Vincenzo Tiri

Il panettone Tiri, prodotto ad Acerenza, in Basilicata, per il secondo anno consecutivo è il più buono d’Italia.

Lo hanno deciso gli esperti di Gazza Golosa, la rubrica gastronomica della Gazzetta dello Sport, che anche quest’anno ha organizzato a Milano, nell’ambito della manifestazione “Re Panettone”, un concorso per scegliere il miglior panettone artigianale d’Italia.

Quaranta i concorrenti selezionati tra i migliori pasticceri di tutta Italia e tra questi Vincenzo Tiri con la sua dolce creazione che, ancora una volta, è riuscito ad incantare la giuria di esperti aggiudicandosi il primo premio.

Due anni fa, alla sua prima partecipazione al concorso, si classificò al sesto posto e con molta determinazione, disse: “dobbiamo ancora migliorarci”. L’anno scorso, la sorpresa della vittoria: il suo panettone era risultato il più buono di tutti.

E quest’anno bissa. Dopo aver fatto conoscere il panettone di Acerenza anche all’estero, conquistando in particolare il mercato giapponese, Vincenzo Tiri è nuovamente arrivato per primo e il suo panettone continua ad essere il numero uno in Italia.
Un meritato riconoscimento sinonimo di serietà e professionalità tutta lucana.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *